Friday, December 13, 2013

Discard all that is not yours.....

I just came upon this perfect thought that Indian sage Nisargadatta Maharaj said in one of his many discourses in Mumbai. Such poignant perfection. (Sotto, in italiano)

"Just as a man digging a well discards what is not water, until he reaches the water-bearing strata, so must you discard what is not your own, till nothing is left which you can disown.
You will find that what is left is nothing which the mind can hook on to. You are not even a human being.
You just are - a point of awareness, co-extensive with time and space and beyond both, the ultimate cause, itself uncaused.

If you ask me "Who are you?", my answer would be: "Nothing in particular. Yet, I am.""

How many lifetimes will it take to shed all that is unnecessary? Is it what it is and I can only do by best in the life that I have.

In italiano:
Scarta tutto ciò che non sei e vai ancora più in profondità. Come uno che scava un pozzo evita tutto ciò che non è acqua, finché non raggiunge la falda, così tu devi scartare ciòche non ti appartiene, finché non ti rimane più niente da disconoscere. Allora scoprirai che quanto resta non è niente a cui la mente possa aggrapparsi. Tu non sei nemmeno un essere umano. Tu sei e basta. Sei un punto di consapevolezza che può estendersi nel tempo e nello spazio pur essendo al di là di entrambi, sei la causa ultima non causata. Se mi chiedi: "Chi sei?", la mia risposta è: "Niente in particolare, eppure io sono"